La genesi di un modello vincente

Mentre sul mercato internazionale impazzano i CRM social, da noi la richiesta si sta focalizzando su una soluzione all-in-one, con particolare attenzione per i servizi di post vendita.

E la parte tecnica che la fa da padrona sul mercato italiano, con una crescente richiesta di funzionalità legate alla gestione dei processi di assistenza, pianificazione delle risorse tecniche e integrazione con le procedure commerciali.

Nascono così opportunità commerciali che nel contempo tracciano le attività di prevendita commerciali, ma permettono di abbinarle alle attività tecniche di affiancamento, permettendo quindi di valorizzare l’opportunità per l’interezza dei costi sostenuti, e non solo per l’effort dei salesman.

In questo modo il binomio CRM e ERP si rafforza evitando all’azienda di dotarsi di strumenti specifici non integrati che andrebbero a complicare ulteriormente la gestione delle informazioni in azienda.

La dimensione standard dei font di OSX

Lo schermo del MacBook Pro è eccezionale, ma alla lunga i font piccini piccini ti fanno tirare gli occhi.

Ho guardato un pò in giro ed ho scoperto che sul Mac non hanno previsto il cambio delle dimensione dei font di sistema!

Incredibile. Windows lo fa da sempre e qui non si può fare? Possibile?

Investigando ulteriormente ho scoperto che si possono cambiare, ma non hanno previsto l’interfaccia per farlo.

Ci viene però in aiuto uno sviluppatore tedesco che ha messo a punto un “pannello di controllo” alternativo che tira fuori tutte le funzionalità nascoste di quello originale.

Lo trovate su http://www.bresink.com/osx/TinkerTool.html

I font della Mail di OSX

Da due giorni sono il fortunato possessore di un MacBook Pro e mi sto avventurando nei meandri del mondo OSX.

La prima cosa che ho notato è la risoluzione pazzesca del monitor, che non è compatibile con le mie capacità visive.

Messi gli occhiali riprovo e finalmente funziona 🙂

Ma il dramma lo riscontro su XMail, il client di posta nativo di OSX, che visualizza i font delle email talmente piccoli che ci vuole la lente d’ingrandimento per leggerle.

Ma a tutto c’è una soluzione, e anche qui ne ho trovata una. Aprendo il terminal si può digitare:

defaults write com.apple.mail MinimumHTMLFontSize 13 

e definire qual’è la dimensione minima a cui devono essere visualizzati i font delle email. Niente di più facile e comodo.

Convertitore di coordinate da CSV a GPX

Utile per convertire i file CSV con l’elenco degli AUTOVELOX in uno compatibile con il formato GPX utilizzato ad esempio nei navigatori Volvo.

Il programma è banale, basta trascinarci sopra un file .csv con le coordinate espresse il longitudine, latitudine e nome per ottenere il corrispondente file .gpx.

Spero possa servire a qualcuno oltre che a me.

CSV2GPX.exe (51,50 kb)

Quello che in Javascipt non bisogna mai fare

È d’uso comune utilizzare l’operatore “!” per valutare se una variabile null o undefined.

var a = getSomething();
if(!a){
...
}

Bello, semplice ed elegante. Ma c’è un problema con il quale si può convivere, ma che prima o poi ti frega. 

Se “a” vale 0 allora la condizione è vera e avremo comportamenti inaspettati e potenzialmente dei mal di testa a cercare cosa non va.

La sintassi corretta in questi casi é l’utilizzo del doppio punto esclamativo “!!” che ci mette al riparo da questi problemi.

“!!a” in questo caso viene valutato a false in tutte questi casi:

  • false
  • NaN
  • undefined
  • null
  • "" (stringa vuota)
  • 0